giornataLa volta scorsa abbiamo concluso con il rito di celebrazione del matrimonio, adesso possiamo dedicarci alla festa: balli, danze e brindisi ci aspettano!

La regola vuole che gli sposi siano i primi ad arrivare nel luogo dove si svolgerà il ricevimento, perché da buoni “padroni di casa” dovranno essere loro ad accogliere tutti gli invitati. Ma a seconda della situazione possiamo dare modo alla coppia di fare qualche foto prima di raggiungere il luogo dei festeggiamenti.

In questo caso non sarò con loro, ma diretta a controllare che anche per la festa tutto sia pronto come richiesto. Nella maggior parte dei casi mi ritrovo a modificare il tableau de mariage perché si sa, all’ultimo momento una zia è venuta meno ed un amico si è liberato da un impegno!

E con l’arrivo degli sposi e degli invitati ha finalmente inizio la festa! Ovviamente è un momento meno formale, gli sposi si rilassano e la tensione della cerimonia inizia a scemare.

Il mio compito continua ad essere quello di supervisore, in accordo con il maitre di sala tutto si svolge come da progetto, dunque continuo a coordinare tra una portata e l’altra spettacoli musicali o altro, eventuali sorprese per gli sposi e resto a disposizione per qualsiasi necessità, un cambio trucco e parrucco, o le scarpe come fece la nostra direttrice di “NoiDonne”, Valentina Palumbo che durante il ricevimento volle sorprendere tutti con una simpatica sorpresa indossando un paio di Converse molto molto fashion!!

Arrivato il momento del taglio della torta nuziale, se non è previsto un ballo conclusivo tutti si apprestano a salutare e congedarsi dagli sposi che avranno già a disposizione le bomboniere per ringraziare i loro preziosi ospiti.

Il grande giorno sta per terminare e con esso anche il mio lavoro! Generalmente estremamente soddisfatta, saluto calorosamente gli sposi e i loro genitori; non posso che tornare a casa felice e contenta ripensando ai sorrisi di gioia di una giornata speciale… perché tutti i miei sposi sono speciali!

Nella maggior parte dei casi rimango in contatto con le coppie anche dopo il matrimonio, durante tutto il percorso ci si conosce intensamente e non può che restare un dolce ricordo e una bella amicizia!

Laura Dattis

http://www.noidonne.net/wp-content/uploads/2016/04/11749673_10206026694400837_390848982_n-e1461490507531.jpghttp://www.noidonne.net/wp-content/uploads/2016/04/11749673_10206026694400837_390848982_n-e1461490507531-150x150.jpgValentina PalumboLe rubriche di NoiDonneMi sposo... e ora?!Coberse,Laura Dattis,wedding,wedding plannerLa volta scorsa abbiamo concluso con il rito di celebrazione del matrimonio, adesso possiamo dedicarci alla festa: balli, danze e brindisi ci aspettano! La regola vuole che gli sposi siano i primi ad arrivare nel luogo dove si svolgerà il ricevimento, perché da buoni “padroni di casa” dovranno essere loro...